Outdoor Portofino opera sia all’interno del Parco di Portofino sia all’interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Di seguito, puoi trovare le informazioni su come raggiungere le relative sedi.

NIASCA - PARCO DI PORTOFINO
La sede centrale si trova a Niasca, nella baia di Paraggi tra Santa Margherita e Portofino. La spiaggia di sabbia è incastonata nel verde della macchia mediterranea che, solo in questo punto, grazie al ridosso dalle mareggiate, giunge a sfiorare le acque. L'intera baia di Paraggi, famosa per il colore verde intenso delle sue acque, è delimitata da boe entro le quali è vietata la navigazione, garantendo così la sicurezza del bagnante e del diportista. Le attività si svolgono all'interno del Parco di Portofino e della sua Area Marina Protetta

Come arrivare a Niasca:

In treno:
La stazione di Santa Margherita Ligure/Portofino è raggiungibile da Milano (2 ore e mezza), da Genova, (45 minuti), da Pisa (2 ore). E’ possibile poi proseguire a piedi, in taxi o in autobus.

In autobus:
Con la linea n. 82 dalla stazione di S. Margherita Ligure o Rapallo.

A piedi:
• Da Portofino: ca. 10 min.
• Da Santa Margherita Ligure: ca. 30-40 min.
• Da Camogli, attraverso i sentieri del Parco di Portofino.

In macchina:
Autostrada A 12 (Genova – Rosignano) uscita Rapallo, proseguire in direzione Santa Margherita L./Portofino fino alla baia di Paraggi. Superata l’insenatura della baia, dopo 200m sulla sinistra si incontra una spiaggia di sabbia dove ha sede Outdoor Portofino. Questa zona ha parcheggi e aree sosta molto limitati, specie nei mesi estivi. A Paraggi c’è un parcheggio a pagamento, ma consigliamo comunque di raggiungere la nostra sede con mezzi alternativi (bus, battello, bici) o a piedi con una piacevole camminata da Portofino (ca. 10 min) o S. Margherita L. (ca. 40 min). Viste le problematiche di posteggi e viabilità, coloro che decidono di raggiungerci in macchina, giochino d’anticipo!

 

MONTEROSSO - CINQUE TERRE

Outdoor Portofino ha anche una base a Monterosso presso i Bagni Fegina.

Le attività si svolgono all'interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre: con i suoi 3.868 ettari è il Parco Nazionale tra i più piccoli d'Italia e allo stesso tempo il più densamente popolato, con circa 4.000 abitanti suddivisi in cinque borghi (Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare). Qui l'uomo in più di mille anni ha "modificato" l'ambiente naturale sezionando gli scoscesi pendii delle colline per ricavarne strisce di terra coltivabili, i cosidetti ciàn, sorrette da chilometri di muretti a secco. Questo è il vero tratto identitario delle Cinque Terre, con un paesaggio atipico e fortemente antropizzato: ecco perché è il Parco dell'Uomo, un territorio diventato Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Come arrivare a Monterosso:

La zona, piuttosto affollata durante tutto l’anno, non dispone di grandi aree di sosta e parcheggio. Il modo più semplice e veloce per arrivare è quindi in treno, fermata Monterosso al Mare. Usciti dalla stazione di Monterosso, girare a destra e camminare per ca. 250m, tenendo il mare a sinistra. Si incontrano poi i Bagni Fegina sulla sinistra; la guida vi aspetta all’interno con i kayak!

socialshare

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6
FaLang translation system by Faboba

Newsletter