fbpx
Cosa fare nel week end Liguria

Cosa fare nel week end? ecco qualche idea: 5 attività Outdoor e diversi itinerari per scoprire la Liguria selvaggia e incontaminata per farsi trasportare dal fascino di storia e tradizioni  in modo attivo e divertente!

I nostri consigli, gli itinerari suggeriti e le indicazioni per scegliere l’esperienza migliore.

Cosa fare nel week end, ecco i nostri suggerimenti:

  1. Pedalare nella Riviera di Levante
  2. Una Pagaiata nel Parco di Portofino o delle Cinque Terre
  3. Trekking, Orientamento e Buschcraft
  4. Coasteering da Niasca a Baia Cannone
  5. Snorkeling a Paraggi

Un viaggio appassionante, per tutti i gusti, dal profumo di mare e di macchia mediterranea, fatto di viste mozzafiato e luoghi quasi inaccessibili.

Ecco cosa fare nel week end e non solo nella riviera Ligure di Levante! Da Portofino alle Cinque Terre, passando per Sestri Levante, Framura, l’Isola Palmaria. In sella a una bici, pagaiando su un kayak o un sup, praticando trekking, orienteering o survival, tuffandosi dalle scogliere di conglomerato o ammirando il fondale con maschera e boccaglio. Esperienze da fare almeno una volta nella vita! 

Per scoprire. Per stupirsi. Per conoscere. Per emozionarsi.

1. Cosa fare nel week end: Pedalare nella Riviera di Levante

La bicicletta è libertà. Ti permette di sentire il vento sulla pelle, i profumi della natura, i rumori della vita di paese. Puoi andare dove vuoi, senza problemi di parcheggio. Puoi caricarla su un treno (eh si… non lo sapevi? ne parliamo qui), sul tetto della tua auto, su un battello…

Itinerario suggerito:

I due golfi: Da Portofino a Camogli

Perché:

Panorami mozzafiato, borghi storici famosi in tutto il mondo, street-food hopping in stile Ligure, un Parco naturale e un’ Area Marina Protetta, Chiese Millenarie, torri e castelli per un tuffo nel passato… what else?

Per Chi:

usando una bici elettrica questo itinerario è adatto a tutti (eccetto bambini, si percorrono strade statali). Se si opta per una bici “muscolare” bisogna essere un po’ allenati!

Quando  e durata:

  • Da Settembre a Giugno (sconsigliato in estate per il caldo)
  • Stagione top: Primavera
  • Quanto: una giornata intera. D’inverno, quando le giornate sono più corte, consiglio di partire alla mattina presto.

Maggiori info: in questo articolo troverai tutte le info dettagliate per organizzare il giro

Cosa fare nel week end, altri itinerari consigliati:

Abbiamo parlato di….(Definizioni in pillole):

  • Bici elettriche o E – Bike: permettono di affrontare salite lunghe e ripide senza sforzo
  • Bici “muscolari”: la propulsione è affidata alle gambe e ai polmoni del ciclista!
  • MTB o Mountain Bike: bici adatte ad affrontare percorsi sterrati

2. Cosa fare nel week end: Una pagaiata nel Parco di Portofino e delle Cinque Terre

Mi piace definire lo Stand Up Paddle Board (SUP) e il kayak strumenti di esplorazione costiera. Nessun altro mezzo ti permette di ammirare la costa da così vicino e di sbarcare pressoché ovunque.

In mare (mio modestissimo parere) le cose più interessanti avvengono proprio sul confine tra terra e acqua, quindi ritengo che andare in sup e/o in canoa sia il modo migliore per esplorarlo!

Itinerario suggerito:

Cinque Terre sotto sale, da Monterosso a Vernazza (Corniglia)

Perché:

Si raggiungono posti altrimenti inaccessibili, ci si toglie dalle affollate spiagge (estate), si ha un contatto vero, autentico e consapevole con il mare, si è in armonia con la natura, si gode di un paesaggio e di una biodiversità unica al mondo. Insomma… perché sono qui a scrivere e non con il sedere sul mio kayak??

Per Chi:

molti pensano che gli sport di pagaia siano faticosi e difficili. Sbagliato! Con l’attrezzatura giusta (per esempio i kayak sit on top o i SUP per beginners) e qualche nozione basilare sono sport per tutti e per tutte le età. E quando dico tutte le età intendo.. tutte! (mia figlia è salita su un sup la prima volta a 3 mesi e mio Nonno ha pagaiato fino ai 90 anni… e vi assicuro che non era un supereroe)

Quando  e durata:

Maggiori info: in questo articolo troverai più info per organizzare il giro

Cosa fare nel week end, altri itinerari consigliati:

Abbiamo parlato di….(Definizioni in pillole):

  • Kayak: un tipo di canoa con propulsione tramite pagaia a due pale. si conduce da seduti (a differenza della canoa canadese) e guardando avanti (a differenza del canottaggio)
    • Sit on Top: kayak aperti
    • Sit In: kayak “chiusi”, si sta dentro il pozzetto ermeticamente sigillati tramite il paraspruzzi. La conduzione di questo tipo di canoa richiede corsi ed esperienza
  • SUP: chiamato anche Paddle, stand up paddle, paddle board. Una tavola dotata di pinna su cui si sta in piedi. Propulsione tramite pagaia a una pala. Leggi qui se vuoi approfondire

3. Cosa fare nel weekend: Trekking, Orientamento e Buschcraft nel Parco di Portofino

La Liguria non è solo mare, è il matrimonio perfetto tra mare e bosco, tra costa e montagna. Così la descrive Italo Calvino:

Finiti gli orti, cominciava l’oliveto, grigio-argento, una nuvola che sbocca a mezza costa. In fondo c’era il paese accatastato, tra il porto in basso e in su la rocca; ed anche lì, tra i tetti, un continuo spuntare di chiome di piante […] Sopra gli olivi cominciava il bosco. I pini dovevano un tempo aver regnato su tutta la plaga, perché ancora s’infiltravano in lame e ciuffi di bosco giù per i versanti fino sulla spiaggia del mare […] Più in su i pini cedevano ai castagni, il bosco saliva la montagna, non se ne vedevano confini. Questo era l’universo di linfa entro il quale noi vivevamo…

Camminare per sentieri, crêuze e mulattiere (spesso a picco sul mare) è una delle mie attività preferite. L’Orienteering e il Bushcraft (definizioni sotto) sono modi per conoscere meglio la natura in maniera attiva e divertente.

Itinerario suggerito:

Santa Margherita – Nozarego – Mulino del Gassetta – Valle dei Mulini – Paraggi

Perché:

Un concentrato di Biodiversità. Macchia mediterranea, uliveti, boschi di castagno, felciare, Mulini del 1300. Da un borgo di pescatori, ora meta turistica internazionale, alla Portofino agricola con le mani nella terra, un viaggio denso di storia e ricchezza ecologica.

Per Chi:

Il Parco di Portofino ha una ricchissima rete di sentieri, per tutti i livelli. Si va da itinerari adatti a famiglie con bambini e anziani (es: Portofino Vetta – Pietre Strette) a percorsi quasi alpinistici (Via dei Tubi, Passo del Bacio).

Quando  e durata:

  • Tutto l’anno, d’estate consiglio i percorsi nel bosco (ombreggiati)
  • Stagione top: primavera
  • Quanto: mezza giornata

Maggiori info: in questo articolo troverai più info per organizzare il giro

Senso dell OrientamentoCosa fare nel week end, altri itinerari consigliati:

Abbiamo parlato di….(Definizioni in pillole):

  • Survival e Buschcraft: tecniche e conoscenze per vivere in autonomia in natura. Si basa su 4 pilastri.
    • Shelter: essere in grado di costruirsi un riparo con gli elementi presenti in natura.
    • Water: reperire acqua potabile.
    • Fire: essere in grado di accendere e mantenere un fuoco.
    • Food: reperire cibo (foraging).
  • Orienteering o Orientamento: nozioni e tecniche per navigare in ambiente Outdoor. Con o senza strumenti (mappa, bussola, gps).

4. Cosa fare nel weekend: Coasteering (la super novità del 2020)

Il coasteering è lo sport costiero per eccellenza! Ti trasformi in un granchio e fai arrampicata, traversi, tuffi e nuoto. Un’esplorazione del tutto inedita della costa e uno spasso assoluto!

Nasce nel Nord Europa (dove ormai è uno sport diffusissimo) come uno spin off del Canyoning . In Italia è ancora sconosciuto. In Liguria siamo i primi (e gli unici) a praticarlo. Insieme a Giuseppe stiamo battendo la Riviera di levante, aprendo nuove vie, scoprendo grotte e luoghi meravigliosi, ma soprattutto ci stiamo divertendo come dei bambini! Si, perché il Coasteering ti fa tornare bambino!

Itinerario suggerito:

Niasca (Paraggi) – Baia Cannone (Portofino)

Perché:

Il migliore per iniziare. Lungo il giusto, con tutto quello che puoi desiderare. 2 grotte, diversi tuffi tra i 2 e i 4 m (facilmente evitabili), accessi semplici e qualche bella nuotata con vista.

Per Chi:

Questa attività richiede una buona acquaticità, un buono stato di forma e una certa attitudine all’avventura. Nessuna tecnica particolare, ma le giuste condizioni e il giusto mindset!

Quando  e durata:

  • Tutto l’anno. Il mar Ligure non scende mai sotto i 13°C, basta una muta da 5mm e si sta d’incanto.
  • Stagione top: inverno (è facile andare al mare d’estate.. ma d’inverno? non vi manca? Il coasteering ti permette di viverlo da dentro anche nella stagione erroneamente considerata “brutta”)
  • Quanto: mezza giornata

Maggiori info: in questo articolo troverai più info per organizzare il giro

5. Cosa fare nel weekend: Snorkeling nell’ AMP di Portofino

Maschera, pinne e boccaglio (ed eventualmente muta). Basta poco per spalancare le porte di un mondo, quello sottomarino. Un mondo magico, pieno di sorprese, brulicante di vita.

Hai mai osservato la danza delle foglie di una prateria di Posidonia? Sei mai stato attaccato da un Cetriolo di Mare? Hai mai visto un polpo sparare l’inchiostro al suo predatore o una stella Marina a caccia? Hai mai assistito all magia della rifrazione dei colori  quando incontri uno Ctenoforo?

No? Ho una buona notizia, è molto semplice… basta fare snorkeling nell’Area Marina Protetta di Portofino!

Itinerario suggerito:

Snorkeling nella baia di Paraggi

Perché:

E’ il posto migliore della Liguria per ammirare l’ambiente sommerso con maschera e boccaglio. Grazie alla particolare collocazione geografica è possibile incontrare molti ambienti diversi tra loro (coralligeno, praterie di Fanerogama, sabbia, ambienti duri, etc).

Fare Snorkeling

Per Chi:

Per tutti, basta saper nuotare ed essere curiosi!

Quando  e durata:

  • Dipende molto dall’attrezzatura. Con un kit “normale” e in condizioni di massimo comfort direi da Maggio a Ottobre
  • Stagione top: inizio autunno (settembre)
  • Quanto: basta un’ora per un’esperienza indimenticabile

Maggiori info: Fare Snorkeling: ecco 4 ottimi motivi!

Cosa fare nel week end, altri itinerari consigliati:

 

Ora non hai più scuse, che tu sia Ligure o meno, la natura della Liguria ti aspetta! Aggiungi queste attività al tuo elenco e per qualunque domanda o consiglio scrivi un commento qui sotto!

Autore: Luca Tixi, sea & outdoor coach// professional kayaker// Biologo Marino // Presidente di Outdoor Portofino

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per proteggere la salute di ciascuno, abbiamo aggiornato le misure di sicurezza per prevenire e contrastare la diffusione del coronavirus. Maggiori informazioni

We have implemented new safety policies to help ensure guest and staff health. Learn more

INFO
X