fbpx
bambini e natura

Bambini e Natura: guida pratica ad un infanzia a piedi nudi sulla spiaggia 

Oggi parliamo di bambini e natura (e mare). In questa piccola guida pratica vi diamo qualche spunto per far avvicinare bambini di ogni età al mare e le sue bellezze.

Siamo impegnati 12 mesi l’anno in attività di educazione ambientale rivolte ai più piccoli. Infatti crediamo che non sia mai troppo presto per scoprire ed amare i tesori dell’ambiente marino. Tutt’altro, siamo convinti che cominciare fin da subito sia importante per far crescere gli adulti del futuro nella consapevolezza e nel rispetto di ciò che li circonda.

SCUOLA NATURA

Perché far avvicinare i bambini alla natura?

Già dai primissimi anni del ‘900 la pedagoga Maria Montessori illustra l’importanza della relazione tra bambini e natura durante il periodo dello sviluppo. Il compito dell’educatore è quello di facilitare questa relazione, a cui il bambino è già naturalmente predisposto.

La Montessori afferma che un ambiente favorevole al’apprendimento e allo sviluppo deve essere ricco di stimoli e motivi di interesse che invitano il bambino ad essere protagonista conducendo le proprie esperienze.

Negli ultimi anni con l’avanzata della tecnologia e l’aumento della sedentarietà, è cresciuta ulteriormente l’esigenza, sia per gli adulti che per i bambini, di riconnettersi con la natura.

Vivere esperienze nella natura porta benessere psicofisico alla persona. Vivere un’infanzia outdoor, oltre al benessere psichico, porta anche altri importanti vantaggi:

  • miglioramento dello sviluppo cognitivo: le esperienze dirette della natura promuovono il ragionamento e aumentano le capacità di problem solving;
  • aumento delle capacità sensoriali: gli stimoli afferenti dall’ambiente circostante sviluppano l’attenzione e affinano i cinque sensi;
  • crescita dello sviluppo neuromotorio: per affrotare le diverse situazioni che si presentano nella natura, il corpo deve imparare ad adattarsi, ampliando così il bagaglio motorio attraverso le esperienze vissute.

bambini e natura

Bambini e natura, i benefici del mare:

Esistono diversi studi scientifici che attestano i benefici del mare sull’organismo:

  • produzione di vitamina D data da una corretta esposizione al sole (evitando le ore più calde e senza dimenticare mai adeguate protezioni), fondamentale per un corretto sviluppo delle ossa;
  • produzione di serotonina ed endorfine, i cosiddetti ormoni del “buonumore” che limitano depressione, ansia e aggressività;
  • pulizia delle vie respiratorie e stimolazione del sistema immunitario, grazie all’aerosol naturale dato dall’aria salmastra delle onde;
  • sviluppo libero del movimento in tutte le sue direzioni, grazie all’assenza di gravità data dall‘immersione del corpo in acqua.

Inoltre il mare è una fonte ricchissima di vita e nuove sfide, elementi fondamentali che stimolano la cusiosità, il ragionamento e la capacità di osservazione.

Scuola Natura: una filosofia.

La nostra filosofia sposa la visione di ambiente naturale come palestra di scoperta ed apprendimento. Il nostro motto è: Gioca. Esplora. Conosci.

Durante le attività della nostra Scuola Natura la conoscenza e il rispetto della natura è un percorso che passa attraverso il gioco e il divertimento.

Il metodo migliore per coinvolgere il gruppo di piccoli esploratori è riuscire a risvegliare la loro curiosità, a volte un po’ addormentata dalla monotonia della vita moderna.

Non tutti i bambini che abbiamo conosciuto sono stati facili da coinvolgere! Il mare infatti non viene percepito da tutti come un ambiente amico. Alcuni, un po’ per paura e un po’ per scarsa abitudine, lo guardano con diffidenza. In questi casi la regola d’oro per tutte le attività acquatiche è: trovare la strategia di avvicinare il bimbo in maniera piacevole a questo ambiente, senza paura o nervosismo. Alcuni hanno bisogno di più tempo di altri, ma alla fine il divertimento e l’entusiasmo sono assicurati.

Attività utili e divertenti per avvicinare tuo figlio al mare:

Giochi di acquaticità:

Esistono svariati giochi e attività utili per prendere confidenza con il nuovo elemento in tutta tranquillità. Dai castelli di sabbia sulla riva dove arriva la schiuma delle onde, alla classica “stellina” o le amate “bolle subacquee”.

Snorkeling, l’ Esplorazione degli “abissi” :

Posso dire per esperienza che lo snorkeling è una delle attività più amate da tutti i bambini! A seconda dell’età e delle capacità natatorie si può svolgere in diverse modalità. Che sia con maschera e boccaglio o con semplici occhialini è sempre il momento giusto per cominciare l’esplorazione del mondo sommerso. Anche con braccioli, giubbotto di salvataggio o altri ausili per il galleggiamento il divertimento è assicurato.

Quando svolgiamo attività di questo tipo, con gruppi più o meno numerosi, il nostro aiutante preferito è il paddle board. L’utilizzo di questa tavola abbinato allo snorkeling, permette di avere sempre un punto sicuro a cui poggiarsi in caso di fatica, freddo o paura. Partendo semplicemente sdraiati sulla tavola con la faccia in acqua si prende confidenza gradualmente con l’acqua salata, fino a tuffarsi completamente nell’esplorazione.

scuola mare

Esplorazione della costa con Kayak e Sup:

L’uso di kayak e sup permette ai nostri piccoli esploratori di osservare da vicino tratti di costa inaccessibili in altri modi. Osservare la costa e la superficie del mare stimola la curiosità e fa crescere la passione verso il nuovo ambiente tutto da scoprire. Oltre all’esplorazione non dimentichiamo il puro divertimento! Sia il kayak che il sup si prestano ad un’infinità di giochi di equilibrio, destrezza e agilità, con il premio finale di un bel tuffo rinfrescante nell’acqua blu.

Laboratori scientifici e laboratori creativi:

Purtroppo non sempre il mare è a disposizione, ma quando la passione nasce non si può stare con le mani in mano! Giocare a fare i piccoli scienziati è divertente e stimolante. Più informazioni si acquisiscono, più domande saltano fuori, più la curiosità si accende. Ma attenzione: “mare” non vuol dire solo “scienza”. Infatti non c’è un elemento più ricco e misterioso, che possa stimolare fantasia e creatività con laboratori manuali e artistici che possono essere svolti in ogni luogo.

Data quella che è la filosofia di Outdoor Portofino, le attività educative nei confronti dei più piccoli (e le loro famiglie) hanno un ruolo centrale. Sensibilizzare e crescere le nuove generazioni alla passione e al rispetto di ciò che li circonda vuol dire aiutarli a vivere pienamente e intensamente la propria vita.

Autrice: Giulia, istruttrice di Kayak, Sup e Snorkeling // fisioterapista // in mare 12 mesi all’anno

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *