Cinque Terre Kayak Tour - Outdoor Portofino

CINQUE TERRE KAYAK TOUR

15% Off
Difficulty: Beginner   What's my level?
Beginner: I have no experience or I've tried this sport a few times in easy conditions / Non ho nessuna esperienza o ho provato questo sport un paio di volte in condizioni facili.
Intermediate: I practice this sport regularly and I'm comfortable practicing it autonomously / Pratico questo sport regolarmente e sono a mio agio a praticarlo in autonomia
Expert: I'm a "pro" / Sono un "pro"
Lenght: 5h Language: Ita - Eng
Departure Time: 10:00 Location: Cinque Terre Max: 15
€ 98 € 84

Escursione in kayak visitando il Parco Nazionale delle Cinque Terre da una prospettiva insolita ed esclusiva.

  • Escursione eco-friendly
  • Suggestive scogliere a picco sul mare
  • Paesaggi mozzafiato visti da prospettive insolite
  • Esplora i fondali dell'area marina protetta con una maschera gran facciale
  • Guida kayak BC & Fick locale
  • Disponibilità di kayak singoli e doppi
  • Giubbotti di salvataggio di varie misure
  • Sacche stagne per i vostri effetti personali

Partendo da Monterosso in direzione levante verso Vernazza, costeggiamo le suggestive scogliere fino a raggiungere la spiaggia di Guvano e successivamente Corniglia. Durante l’escursione in kayak si ha la possibilità di immergersi nell’Area Marina Protetta delle Cinque Terre utilizzando una maschera, ideale per avere una visione completa dei fondali ricchi di pesci. Solo per i più audaci ci sarà la possibilità di proseguire per Manarola e Riomaggiore.

max 15 partecipanti

  • Guida
  • Kayak
  • Pagaia
  • Giubbotto di salvataggio
  • Sacca stagna
  • Maschera gran facciale
  • Costume
  • Asciugamano
  • Scarpette da mare
  • Cappellino
  • Crema solare
  • Occhiali da sole
  • Acqua
  • Pranzo

Monterosso al Mare è il borgo più grande delle Cinque Terre e anche quello documentato per primo (1056). Composto da due insediamenti, il borgo vecchio e Fegina, la parte più turistica, Monterosso al Mare vanta importanti monumenti.
Tra questi la trecentesca chiesa di San Giovanni Battista, di fronte alla quale sorgeva il medievale Palazzo del Podestà, di cui restano alcune tracce. Di grande importanza, sul colle dei Cappuccini, il castello dei Fieschi e il monastero la cui chiesa intitolata a San Francesco, contiene opere d’arte d’inestimabile valore, tra cui tele attribuite a Van Dick, Cambiaso, Piola e Guido Reni.
A Fegina si segnalano Villa Montale, dove soggiornò il premio Nobel per la Letteratura, e il Gigante, imponente statua in cemento armato costruita agli inizi del Novecento che, in origine, sorreggeva sulle spalle una terrazza a forma di conchiglia.

Da molti considerata la più suggestiva delle Cinque Terre, Vernazza è documentata per la prima volta nel 1080. Il notevole livello economico e sociale raggiunto dal borgo già nel Medioevo è ancora oggi testimoniato dalla conformazione urbanistica e dalla presenza di elementi architettonici di grande pregio, come logge, chiese, case-torri e porticati. Il paese è dominato dai resti del “castrum”, una serie di fortificazioni medievali risalenti all’XI secolo, con un castello e una torre cilindrica. L’abitato è costituito da abitazioni separate tra loro da un’unica via centrale e, perpendicolarmente, da ripide scalinate dette “arpaie”.

Corniglia, unico paese delle Cinque Terre non a contatto con il mare, sorge sopra un promontorio roccioso. Le sue case, basse e larghe, assomigliano più a quelle dell’entroterra che alle tipiche abitazioni costiere, a testimonianza che la tradizionale vocazione del paese è da sempre più rivolta alla terra che al litorale. Il monumento più importante del borgo è la Chiesa di San Pietro, di stile gotico-genovese, edificata intorno al 1350 sui resti di un precedente edificio.

Frazione di Riomaggiore, Manarola è un gioiello urbanistico, ricca com’è delle tipiche case-torri, di stile genovese. Fondato durante il XII secolo, il borgo deriva probabilmente il suo nome da un’antica “magna roea”, una grande ruota di mulino presente in paese. Le prime testimonianze sul paese, risalenti al Duecento, sono relative alle vicende dei Fieschi, mentre nel XVI secolo si ha notizia di una sua strenua resistenza alle incursioni dei pirati. Il monumento principale della frazione è la chiesa di San Lorenzo, la cui costruzione risale al 1338 ad opera degli abitanti di Manarola e di Volastra, come ricorda la lapide sulla facciata. Importante anche il campanile staccato dal corpo principale della chiesa probabilmente perché, in origine, aveva compiti difensivi.

Le prime notizie di Riomaggiore si hanno solo nel 1251, quando gli abitanti del distretto di Carpena, sparsi a mezza costa, giurarono fedeltà alla Repubblica di Genova. Tra il Duecento e il Trecento gli abitanti di questi insediamenti decisero di scendere verso il mare e dare vita al paese. Uno spostamento che fu favorito dal consolidamento del dominio genovese che consentì un più tranquillo accesso al mare sul quale poter sviluppare commerci veloci e sicuri. Riomaggiore vanta monumenti di grande interesse, tra cui la chiesa di San Giovanni Battista e l’Oratorio di Santa Maria Assunta. Importante è anche il Castello che domina il centro storico.

Come arrivare Il luogo di ritrovo alle Cinque Terre è presso i Bagni Fegina a Monterosso al Mare. La zona, piuttosto affollata durante tutto l’anno, non dispone di grandi aree di sosta e parcheggio. Il modo più semplice e veloce per arrivare è quindi in treno, fermata Monterosso al Mare. Usciti dalla stazione di Monterosso, girare a destra e camminare per ca. 250m, tenendo il mare a sinistra. Troverai i Bagni Fegina alla tua sinistra, situati sull’ultima spiaggia attrezzata della passeggiata dopo il parcheggio auto e al campo da calcio. La guida vi aspetta all’interno dei Bagni!
 Call Center: +39 3343290804
€ 98 € 84

Fill up the form below to tell us what you're looking for

Related Tours