fbpx
kayak cinque terre

Domenica 6 ottobre 2019, con partenza da Monterosso, è stata fatta un’ uscita gratuita di educazione ambientale alla ricerca degli esemplari selvatici di Patella ferruginea. L’uscita in kayak è stata guidata dagli istruttori di Outdoor Portofino, Angelo e Simone.

A raccontare ai partecipanti gli aspetti ambientali e scientifici Mariachiara Chiantore, biologa marina e docente di Ecologia presso l’Università di Genova. Ecco il suo racconto:

L’incontro a Monterosso:

Appuntamento a Monterosso, presso lo stabilimento Bagni Fegina, che ospita i kayak di Outdoor Portofino. Un gruppo a forte valenza femminile variamente esperti di kayak, ma tutti molto motivati non vedeva l’ora di partire alla scoperta del magico mondo marino!

Il briefing: Cinque Terre, Kayak e progetto Relife

Dopo avere scelto e indossato l’attrezzatura, ci siamo ritrovati per un briefing in riva al mare, dove Angelo ci ha descritto le attività che avremmo fatto e istruito sui fondamentali del kayaking i meno esperti.

Con il mio intervento scientifico si è parlato dell’Area Marina Protetta (AMP) delle Cinque Terre e dell’importanza delle AMP nella salvaguardia dell’ambiente marino e soprattutto della biodiversità.
Si è quindi parlato delle finalità e azioni del progetto Relife, dell’importanza del rinvenimento di esemplari “selvatici” lungo la costa ligure e delle peculiarità riproduttive di questa specie.

Si Pagaia, in sella ai kayak verso Punta Mesco:

Finalmente tutti in mare! 6 kayak doppi di tipo sit on top (modello Shark 2, Exo Kayaks) per i partecipanti e 2 sea kayak sit in monoposto per le guide (modello Portofino, Exo Kayaks).
Giornata perfetta, una ventina di cm d’onda, cielo sereno, cielo appena velato, ideale per godere del sole ma non soffrire il caldo.

Prima tappa al limite della Zona A. Qui abbiamo potuto tutti vedere 2 esemplari di Patella ferruginea. Avvicinandoci coi kayak alla scogliera ho illustrato un altro progetto (ROCPOP-Life), volto alla salvaguardia ed alla riforestazione in questo caso di un’alga, Cystoseira amentacea. In questa zona è infatti in corso un esperimento avviato lo scorso luglio.

Da lì abbiamo quindi girato la punta del Mesco e ci siamo diretti lo “Scoglio Gagiato”, dove abbiamo potuto osservare altri tre esemplari, di cui uno particolarmente grosso, intorno ai 7 cm di diametro.
In questa zona, ci siamo quindi fermati per qualche minuto per parlare di alcune peculiarità della biologia di Patella ferruginea. Come si alimenta, chi la preda, come si riproduce e che ruolo riveste nell’ ecosistema di cui fa parte.

Il ritorno verso Monterosso

Quindi si è ripreso il mare. Pagaiando verso Monterosso abbiamo goduto del panorama che questi 5 paesini rendono la Liguria famosa in tutto il mondo (Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore).

Attività organizzata dal Consorzio RELIFE (Area Marina Protetta Portofino, Università degli Studi di Genova, Parco Nazionale delle Cinque Terre, Area Marina Protetta Bergeggi, Costa Edutainment, Area Marina Protetta Tavolara e Sofetco Sismat) nell’ ambito del Progetto Life ReLife (cofinanziato dall’ Unione Europea).

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per proteggere la salute di ciascuno, abbiamo aggiornato le misure di sicurezza per prevenire e contrastare la diffusione del coronavirus. Maggiori informazioni

We have implemented new safety policies to help ensure guest and staff health. Learn more

INFO
X