fbpx
Pagaiando a Vernazza Cinque Terre) con Outdoor Portofino

In questo quinto episodio “Dietro le Quinte” intervistiamo Simone. Guida Kayak presso la nostra sede delle Cinque Terre, Rapallese, appassionatissimo di Outdoor. Nel team Outdoor Portofino dal 2019, ma assiduo frequentatore da sempre!

Ogni giorno guida con passione e competenza persone provenienti da tutto il mondo tra Monterosso, Vernazza, Corniglia e occasionalmente Manarola e Riomaggiore. Simone si ci racconterà la sua esperienza e le sue emozioni.

Raccontaci le emozioni della tua prima volta alle Cinque Terre in kayak:

La prima volta che ho pagaiato alle cinque terre è stata in inverno, al seguito di un escursione con un gruppo numeroso. Ero aggregato al gruppo solo in veste di osservatore ed in cuore mio sapevo che se avessi voluto diventare una guida kayak avrei dovuto impegnarmi molto. Subito mi sono innamorato delle meravigliose scogliere in roccia calcarea, modellate dal vento e dal salino. Le meraviglie della costa si scoprono una dopo l’altra, al ritmo lento della pagaiata. Ricordo lo stupore la prima volta che vidi la grotta tra Monterosso e Vernazza, un arco imponente, regno misterioso ed affascinante creato dal mare che, erodendo il calcare come uno scultore, ha creato un arabesco di pietra affilata.

Arrivo a Vernazza in Kayak

Arrivo a Vernazza in Kayak

Qual’è il tuo luogo preferito?

Il mio posto preferito è senza dubbio la cascata dell’Acquapendente, acqua dolce che precipita nel mare cristallino, all’interno di una piccola baia riparata dagli scogli. Mi piace sempre guardare i nostri ospiti in volto quando entriamo, vedere il loro stupore e la meraviglia. Forse è il momento che preferisco durante l’escursione.

Cosa ti affascina di questa perla della Liguria?

L’aspetto storico delle Cinque Terre. Dagli scambi di merci e vino nell’ antica roma agli assalti dei pirati saraceni e le urla delle persone sulla costa, pronti a respingerli. A volte immagino le navi Genovesi e quelle Pisane fronteggiarli in una danza mortale, in competizione per il controllo del mare. Sono storie di pescatori, battaglie, leggende, tesori e vino, sopratutto vino, grande protagonista nell’immaginario collettivo del posto.

In Kayak tra Monterosso e Vernazza

In Kayak tra Monterosso e Vernazza

Parlaci di te e del tuo percorso per diventare membro del Team di Outdoor Portofino.

Diventare una guida kayak è stato un percorso formativo e personale che ancora non è finito. Le mie abilità di pagaiatore sono buone, ma non ancora eccellenti e ancora tanto devo lavorare su me stesso. L’aspetto della sicurezza e della preparazione ad ogni evenienza fanno la differenza tra una guida ed un turista, non va mai sottovalutato. Dotarsi del proprio materiale è fondamentale per crescere e salire piano piano i gradini che portano all’ eccellenza. Per merito e fortuna sto svolgendo il lavoro più bello del mondo in uno dei luoghi più belli del pianeta, quindi è fondamentale svolgerlo al meglio delle mie capacità.

Sono una persona emotiva e regalare emozioni agli altri, accompagnandoli alla scoperta delle meraviglie della nostra terra, è una delle più grandi soddisfazioni della mia vita!

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *