fbpx
Cosa vedere alle Cinque Terre

Cosa vedere alle Cinque Terre? Cosa fare alle Cinque Terre?

Cosa vedere alle cinque terre? Cosa fare alle Cinque Terre? In questo articolo ripercorriamo il viaggio “Cosa vedere a Portofino“, rispondendo alle due domande che spesso ci chiede chi ha intenzione di organizzare qui una vacanza o ha bisogno di qualche consiglio.

Qui i miei suggerimenti personali: cosa farei se fossi in vacanza alle Cinque Terre!

Tipici “caruggi” delle Cinque Terre

Cosa vedere alle Cinque Terre: Il Parco Nazionale

In Liguria, quasi al confine con la Toscana. Circa 70 km a Est di Genova e 10 km a Ovest di La Spezia, si trovano le Cinque Terre. Cinque gioielli, da Ovest verso est:

  • Monterosso
  • Vernazza
  • Corniglia
  • Manarola
  • Riomaggiore

Muretti a secco secolari, vigneti e uliveti storici, borghi arroccati patrimonio dell’Unesco, lecceti sconfinati, abbazie, castelli e torri medievali e un’incredibile biodiversità sopra e sotto il mare. Per questo e per molto altro nel 1999 è stato istituito il “Parco Nazionale delle Cinque Terre”. Fruizione sostenibile, protezione, educazione e bellezza: questo è il senso e lo scopo di un’istituzione di questo tipo e con questa filosofia mi addentro in tale esplorazione.

Le Cinque Terre viste da Monterosso

Cinque Terre: come arrivarci?

Ci sono due possibilità:

  1. arrivare alle Cinque Terre in treno: soluzione estremamente comoda e ideale per raggiungere questo territorio. Le Cinque Terre sono molto ben collegate dal servizio ferroviario.
  2. arrivare alle Cinque Terre via mare (traghetto)
    • da La Spezia
    • dal Golfo del Tigullio (Santa Margherita Ligure, Portofino, Rapallo
    • da Camogli
    • da Genova

La terza opzione sarebbe la macchina, ma la sconsiglio vivamente! Si impiega più tempo, le strade sono alquanto “challenging” e i parcheggi quasi inesistenti. Inoltre spesso non è proprio possibile raggiungere i punti di interesse. Unica eccezione vale per la “Costa di Tramonti” (raggiungibile da La Spezia).

Cosa Vedere alle Cinque Terre:

1: Grotte e cascate tra Monterosso e Vernazza (in Kayak)

Per visitare il tratto di costa rocciosa tra Monterosso e Vernazza il kayak è il mezzo ideale. Ti permette di entrare nelle numerose grotte e esplorare ogni piccola e affascinante caletta. Un stop obbligato è la Cascata dell’Acqua Pendente: luogo perfetto per uno stop e (se fa caldo) una doccia rinvigorente. Più dettagli in questo articolo.

In kayak al largo di Vernazza

2: I panorami dall’alto (in e-bike lungo la Sp 51)

Una pedalata (assitita, perchè no?) lungo la panoramica delle Cinque Terre è un piacevolissimo modo per fare scorta di panorami mozzafiato e scattere fotografie memorabili. Da non perdere uno stop al Santuario di Soviore. Se hai piu tempo sicuramente vale la pena esplorare l’entroterra (Val di Vara, Varese Ligure, etc). Se non hai una e-bike non disperare, possiamo aiutarti!

NB: la bici si può trasportare facilmente in treno. Itinerario consigliato: Monterosso – La Spezia (con deviazione Portovenere).

Il mare delle Cinque Terre dall’alto

3. I vigneti a picco sul mare (Riomaggiore)

Ce ne sono molti da visitare, ma il nostro preferito è Possa (ne parliamo qui). Agricoltura eroica e naturale a picco sul mare a Riomaggiore!

4. La Costa di Tramonti, Monesteroli e le piscine naturali di Punta Pineda

Siamo appena fuori dalle Cinque Terre e questi luoghi sono poco conosciuti, ma ad esse non hanno assolutamente nulla da invidiare, anzi.. Tra Riomaggiore e Portovenere (e l’isola Palmaria, ne parliamo qui) c’è un tratto di costa quasi selvaggio e ricco di luoghi magici (Punta Pineda, Monesteroli per citarne alcuni) e sentieri spettacolari (come quello da Schiara a Monesteroli).

La costa tra Portovenenre e Riomaggiore vista dal Tino

Simbolo di questo tratto di costa lo Scoglio Ferale (identificabile anche nel film “Luca” della Pixar, ambientato proprio in queste acque).

5. Trekking Corniglia-Volastra-Manarola

Il trekking è decisamente un ottimo modo per immergersi nella natura e scoprire le meraviglie delle Cinque Terre. Gli itinerari sono molti, questo è uno dei più completi.

Consiglio: parti da Corniglia, ti toglierai un po di salita!

Sui sentieri del Parco delle Cinque Terre

Ora hai tutte le informazioni per organizzare una vera esperienza attiva e in armonia con il territorio… Ti aspetto!

Luca Tixi - Presidente e CEO - Outdoor Portofino
Autore: Luca Tixi, sea & outdoor coach// professional kayaker// Biologo Marino // Presidente di Outdoor Portofino

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× How can I help you?