fbpx

In uno degli ultimi articoli del blog abbiamo parlato dei benefici dello yoga. Una pratica costante permette di mantenere il corpo e la mente sani, condizione essenziale in questo periodo di grave incertezza sanitaria.

Lilla, la nostra mitica insegnante di yoga ungherese, adora trascorrere il suo tempo libero all’aria aperta, facendo trekking e attività outdoor. Durante le sue passeggiate non manca di praticare anche lo yoga nei posti più remoti e suggestivi che incontra.

In questo articolo parliamo dei suoi spot preferiti nel levante ligure dove fare yoga all’aperto, immersi nella natura più selvaggia e nelle tradizioni del territorio.

1. Madonna di Caravaggio, Monte Orsena

Perdersi solitari nel silenzio della natura, lontano da qualsiasi rumore.

La Madonna di Caravaggio si trova a 615 metri sul livello del mare in vetta al Monte Orsena (detto anche Monte Caravaggio) nella frazione di Santa Maria del Campo. E’ posizionato all’incontro di tre crinali ed è quindi raggiungibile con piacevoli passeggiate da Rapallo, da Ruta di Camogli e dalla valle di Uscio.

In vetta al monte, proprio dove erge il santuario, si ha una splendida vista a 360° sulle colline e il litorale costiero dell’intera Liguria. Dopo il trekking in salita per raggiungere la vetta, una pratica yoga è un toccasana per allungare e stirare i muscoli. Qualche momento di meditazione e ascolto nel silenzio della natura, qualche minuto di lunghe e profonde respirazione , ti “riempiranno” di energie nuove.

Lilla pratica sotto al portico del Santuario di Caravaggio

Il Santuario durante i fine settimana è spesso molto frequentato dagli escursionisti. Per godere della tranquillità e pace solitaria è consigliato andare nei giorni settimanali o presto al mattino.

2. Montallegro

Situato sulle alture di Rapallo, Montallegro è un’altra località immersa nella natura dove staccare dai rumori e lo stress di tutti i giorni per concedersi un contatto autentico con la natura. Fare yoga quassù ha un qualcosa di mistico, specie se ci si addentra nella storia religiosa e i suoi aneddoti miracolosi che rende questo posto così suggestivo.

Vista panoramica da Montallegro

E’ possibile arrivare con diverse soluzioni:

  • a piedi con i sentieri che partono da Rapallo, Chiavari, Zoagli (questa è decisamente la soluzione più suggestiva!)
  • in funivia, da Rapallo

    Un’apertura lungo il sentiero dove fare yoga

  • in automobile
  • con i trasporti pubblici dal centro di Rapallo

Montallegro è situata a 600 m s.l.m. e da qui si può ammirare un meraviglioso panorama della costa occidentale del Golfo del Tigullio. Dal Santuario si diramano diverse antiche mulattiere che si collegano con Uscio, Cicagna, Chiavari e l’entroterra ligure. Lungo questi sentieri, ci sono diverse aperture che diventano postazioni ideali per praticare yoga all’aperto.

3. Camogli

Noto borgo di pescatori, Camogli conserva un grande fascino grazie alle sue tradizioni ancora così vivide. Caratterizzata da piccole (alte e strette) case colorate affacciate sul mare e un piccolo porticciolo pieno di tradizionali pescherecci, Camogli è il luogo perfetto per immergersi nelle tradizioni di una volta.

Il molo, lato più occidentale oltrepassata piazza Colombo, è lo spot preferito di Lilla per praticare le asana con vista sul porticciolo da una parte e vista sul Punta Chiappa dall’altra. Il garrito dei gabbiani e le campane della chiesa producono una musica del tutto particolare per accompagnare il flusso del respiro nel movimento.

Una chicca fuori dai percorsi più battuti è la cosiddetta “Bardiciocca”. Come arrivarci? In fronte al portone principale della chiesa, scende una scaletta che porta a uno stretto (e buio) passaggio tra le case. Proseguendo verso la luce e dopo una serie di passaggi tra gli scogli raggiungi una piazzola recintata da catene completamente esposta a sud. Esattamente sotto il Castello della Dragonara, qui si gode di una tranquilla e privilegiata vista sul mare. Il luogo perfetto per dedicarsi qualche momento osservando e ascoltando “la voce” della natura.

4. Baia di Niasca, Portofino

La spiaggia di Niasca, la sede fiore all’occhiello di Outdoor Portofino, non poteva mancare nella nostra scelta. Questa è sicuramente la location preferita da Lilla che ogni estate conduce qui classi di Yoga e Sup Yoga nella bellissima baia di Paraggi. Praticare yoga al mattino in questo contesto, dove la vegetazione sfiora l’acqua e il suono del mare si fonde col flusso del respiro, è un’esperienza da provare.

La stagione e l’orario migliore per praticare yoga all’aperto qui è l’estate al sorgere del sole, quando la spiaggia è ancora vuota e il silenzio regna. Durante la giornata la piccola spiaggia si riempie e trovare un angolo tranquillo per isolarsi può essere più complicato.

Una lezione di yoga a Niasca, Portofino

Una chicca di questo posto è godersi una bella nuotata nell’acqua verde cristallina (prima o dopo la pratica, a scelta). Se poi si vuole rendere l’esperienza completa, si può anche noleggiare una canoa o un sup e pagaiare nell’area marina protetta e visitare Portofino da una nuova prospettiva.

Suggeriamo di raggiungere la baia di Niasca a piedi, in bici o in autobus, da Santa Margherita o da Portofino. Soprattutto nei mesi estivi il traffico e gli scarsi parcheggi possono diventare una condizione di stress (meglio evitare prima di fare yoga!!). Trovi qui maggiori informazioni su come raggiungere la spiaggia di Niasca.

5. Piazza del Sole, Santa Margherita Ligure

Nelle belle giornate, il sole illumina la piazza tutto il giorno. Che tu voglia praticare yoga all’aperto al mattino o al pomeriggio, puoi farti scaldare dai raggi del sole in qualsiasi orario. L’orgoglio di Piazza del Sole è la vicinanza al mare – perchè non godersi un tuffo rinfrescante dopo aver fatto yoga? – e la comodità con il centro di Santa Margherita, nonostante i suoni cittadini siano ben attutiti. (Foto di copertina, Yoga in piazza del Sole)

Si può raggiungere piazza del Sole facilmente dal centro e dalla stazione di Santa Margherita Ligure, rimane incastonata dietro all’Hotel Helios, lato orientale della spiaggia.

Nei mesi autunnali e primaverili, Lilla conduce qui le sue lezioni di Yoga Flow. Contattaci se vuoi prenotare delle lezioni su richiesta e/o private.

6. Parco di Villa Tigullio, Rapallo

Un’altra location molto suggestiva dove fare yoga a Rapallo è il bellissimo Parco Casale, un’ampia area verde in stile romantico all’inglese che circonda la Villa Tigullio, risalente al XVII secolo. Affacciato sul mare e circondato da numerosi alberi centenari, questo parco è la nostra scelta per lo yoga al tramonto. Con una splendida vista sul Parco di Portofino, qui si può praticare yoga all’aperto in qualsiasi ora del giorno; i colori caldi del calar del sole rendono questo luogo ideale per immergersi nel flusso del respiro e dei movimenti.

Per raggiungere il parco, dal Castello di Rapallo proseguire in direzione Zoagli sulla passeggiata pedonale che costeggia il mare. Il Parco è facilmente riconoscibile dall’ampia area verde.

Tramonto da Parco di Villa Tigullio, Rapallo

La lista non sarebbe finita qui, ci sono tanti altri posti altrettanto suggestivi in tutta la Liguria per godersi un momento di ricerca interiore. La nostra selezione deriva dalla pratica personale di Lilla, insegnante di Outdoor Portofino, che ha voluto condividere i luoghi ricchi di fascino, ma anche (facilmente) raggiungibili intorno a noi.

Condividi la tua esperienza e la tua location del cuore! Siamo curiosi di conoscere altri punti strategici per mettersi in ascolto della natura e del proprio corpo 😉

Articolo scritto a quattro mani da:

Autore: Lilla Szucs, insegnante di yoga e appassionata di outdoor

Autore: Alessandra Tixi, amante degli sport outdoor e di yoga // Istruttrice di nuoto // Comunicazione Outdoor Portofino

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× How can I help you?