fbpx
In bici sopra Camogli, tra Ruta e San Rocco

Noi di Outdoor Portofino siamo sempre in cerca di nuovi modi di vivere il territorio.  Dopo aver pensato e provato vari itinerari in bici ne abbiamo creato due che proponiamo con la formula self-guided. Entrambi sono percorsi che si possono fare in tutta tranquillità.  In questo articolo vi raccontiamo l’itinerario in bicicletta tra Portofino, Santa Margherita Ligure e Camogli.

Per chi non fosse dotato dei mezzi necessari, nel nostro centro noleggio di biciclette ed e-bike di santa Margherita abbiamo tutto il necessario! Una mappa con indicati i punti di interesse e la strada da percorrere,un deposito oggetti così da viaggiare leggeri in tutta tranquillità e, cosa fondamentale, le biciclette sempre pronte per un viaggio ottimale. 

Questo tour porta vantaggi che si scoprono pedalando. Dalla tranquillità di un’energica pedalata senza fatica grazie alle e-bike, agli stupendi panorami che con altri mezzi passano inosservati. 

Per non parlare del fatto che è un tour totalmente ecologico!

Mettiamoci in sella

Pronti, via! Una giornata soleggiata di Ottobre a Santa Margherita Ligure è un’ottima chance per raggiungere Camogli in bicicletta, fare qualche foto, una passeggiata nel borgo e una merenda in una tipica pasticceria locale. 

Come pedalare in salita

In sella a una touring e-bike anche chi non è molto sportivo (o per niente) può farcela!

La salita che da Santa Margherita sale ricollegandosi all’Aurelia, non è faticosa come potrebbe sembrare. Basta scalare le marce e aumentare l’assistenza del motorino elettrico.

Per i più sportivi è possibile utilizzare biciclette “muscolari” il dislivello in salita totale è di circa 600 m, il punto più alto è Ruta di Camogli (quota 270 m).

Le tappe 

Sulla Salita verso il Salto in Cielo ci siamo fermati un paio di volte per fotografare i paesaggi che la Liguria di Levante ci regala e dei quali non ci stanchiamo mai.

Dopo aver passato San Lorenzo della Costa e quindi il tunnel di Ruta abbandoniamo il Golfo del Tigullio per svalicare nel Golfo Paradiso. Subito ci appare maestosa la vista su Camogli, Bogliasco, Genova e le Alpi Marittime.

Grazie al road book in dotazione è possibile prendere delle piccole deviazioni per scoprire punti panoramici meno battuti.

Ruta:

una perla sconosciuta ai più e raggiungibile facilmente (5min) da Ruta è la Chiesa Millenaria, risalente al XII secolo. Scendono di poco a valle, un tuffo nella tradizione (per chi non ha fretta) per gustarsi un caffè da Budicin, antica pasticceria tradizionale.

San Rocco: 

D’obbligo la foto panoramica dalla piazza della chiesa e una tappa ai Muagetti, il bar più panoramico della Liguria. Merita una visita (e una merenda) al Panificio Maccarini, specialità: Galletta del Marinaio, ingrediente fondamentale per la Capponadda Ligure.

Recco:

Abbiamo quindi percorso l’Aurelia fino a raggiungere la prima rotonda di Recco, dalla quale è possibile vedere il mare e fermarsi a gustare un gelato da Vitto. Scelta super consigliata!

Camogli

In nostro tour riparte dalla stessa rotonda e prendiamo la strada che costeggia il mare fino al borgo di pescatori di Camogli. Arrivati in centro, parcheggiamo le e-bike e ci perdiamo tra i carruggi tanto caratteristici quanto affascinanti.

Proprio davanti alla spiaggia libera, vicino alla Basilica di Santa Maria, c’è Revello dove ci aspetta un pranzo Ligure al sacco.

Focaccia, torta salata e Camogliesi al Rum o alla Nocciola da gustare seduti su una panchina sul lungomare. 

Il ritorno (passando dal Boschetto)

Dopo questa piacevole giornata è ora di tornare. Tappa interessante il Santuario di n.s. del Boschetto, dove è possibile ammirare gli Ex voto marinari.

Fiduciosi di non aver problemi in salita, ci possiamo godere la divertente discesa verso Santa Margherita Ligure.

Raggiungiamo l’Hub di Outdoor Portofino in 20 minuti facendo uno stop per ammirare e fotografare il tramonto sul mare del Tigullio dall’alto. 

Bicicletta per tutti, tutto l’anno

Vivere il Promontorio di Portofino con itinerari del genere, ci permette di assaporare una buona fetta di Liguria: mare, monti, storia e un territorio che trasuda antiche tradizioni e sapori in un colpo solo.

Viaggiare in autonomia ci rende protagonisti di questa esperienza unica, adatta a grandi e piccini che solo una bicicletta e un territorio del genere possono offrirvi.

Questa è una delle tante attività Outdoor che non hanno stagione, se equipaggiati dell’abbigliamento idoneo si può praticare 12 mesi l’anno.

Perfino nei giorni di festa in cui trovare parcheggio sarebbe impossibile, ci si può confondere nel traffico e ogni angolo è buono per dimenticarsene e rimanere spensierati.

Raggiungere luoghi come Camogli o Portofino non sarà più una preoccupazione ma un piacere da gustarsi una pedalata dopo l’altra.

Articolo scritto da: Nicola Brignole, Alice Patrone e Alessio Lo Piparo (team OP)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *