fbpx
Portofino 3 laghi

L’Outdoor Adventure nei sentieri del Parco di Portofino non è solo un trekking a Portofino. E’ un percorso in cui si sperimenta, si gioca, si entra veramente a contatto con i punti di interesse naturalistico e culturale del territorio.

Nicola (guida e istruttore di Outdoor Portofino) è pronto a svelarvi segreti, curiosità e tecniche del mondo nascosto del natural survival, aiutarvi a “perdervi” usando le tecniche dell’Orienteering e rivelare il contesto storico e naturale che si cela all’interno del promontorio di Portofino.

Itinerario:

Santa Margherita – Nozarego – Mulino del Gassetta – Portofino

L’avventura ha inizio all’ Outdoor HUB, il nostro punto di noleggio bici, situato a Santa Margherita Ligure. Una breve scalinata ci dimostra come la natura sia a stretto contatto con la civiltà portandoci davanti alla chiesa di Santa Maria di Nozarego. Da qui si può riprendere fiato osservando lo stupendo panorama che rivela la baia di Santa Margherita. Si riparte subito imboccando un sentiero che si immerge nella natura, direzione Cappella delle Gave.

Orienteering

Prossima tappa: Mulino del Gassetta (da raggiungere aiutandosi con mappa e bussola, usando tecniche di Orientamento spiegate dalla guida, lavorando sempre in squadra!). Al mulino c’è la possibilità di sedersi per prendere fiato e fare un piccolo break. Anche qui una corretta scelta dell’itinerario può evitare un possibile dislivello di 70 metri, ma anche questo fa parte dell’avventura. Poi si raggiunge la Cappella di San Sebastiano (ci si può anche arrivare in bici, ne parliamo qui), per raggiungerla ci sono molteplici opzioni di percorso. Il divertimento consiste nell’ orientarsi e scegliere l’itinerario. Una volta raggiunta la chiesetta non rimane che scendere nel borgo di Portofino per ammirare lo splendore di una città che sembra ferma nel tempo.

Perché scegliere l’avventura (e non accontentarsi di un semplice “trekking” a Portofino)?

Questa attività non è la solita camminata. Lungo tutto il percorso sarete continuamente parte dell’avventura usando diverse tecniche Outdoor. Questo rende l’esperienza più consapevole e coinvolgente!

Orientamento (Orienteering):

la guida vi fornirà dell’attrezzatura base (mappa, bussola) per potersi orientare sul territorio. Dopo una esaustiva spiegazione sul loro utilizzo sarete voi stessi a mettervi in gioco scegliendo i percorsi migliori.

Orienteering

Riconoscimento piante:

lungo il tragitto la guida mostra le piante aiutandovi a riconoscerle e racconta curiosità su di esse, il possibile utilizzo e se sono commestibili o meno.

Natural survival:

potrete fare i vostri primi passi nel mondo del survival grazie ai fondamenti che vi verranno spiegati. Per esempio:

  • come preparare il proprio zaino?
  • cosa portarsi dietro quando si fa Outdoor?
  • cosa fare in casi di emergenza?

Potrete cimentarvi in prima persona in esercizi di natural survival come la costruzione di un riparo, infatti in base al luogo e alle esigenze esistono tipi di shelter differenti, o la lettura del territorio per ritrovarsi sempre in caso di emergenza.

Un’avventura per tutti

Ecco per chi è adatto questo “trekking” a Portofino e i motivi per cui sceglierlo:

Team building:

Il gruppo sarà messo alla prova (piu o meno, a seconda delle esigenze) nel lavoro di squadra nei modi più disparati. Dalla scelta dell’itinerario migliore, alla costruzione di un riparo. Quando la natura ci mette alla prova si capisce che l’unione facilita il raggiungimento di uno scopo comune. Il rafforzamento di questo approccio non scompare una volta tornati alla vita di tutti i giorni!

Scuole (Gita Scolastica):

gita scolastica Portofinola natura offre la possibilità di assimilare nozioni in maniera quasi spensierata, tramite l’esperienza diretta. I ragazzi si entusiasmano e imparare diventa facile e…. naturale! Le diverse sfere  toccate permettono di collegare molte materie che sui banchi possono sembrare a compartimenti stagni. Le nostre guide sono preparate a esporre argomenti che si estendono dalla botanica, alla geologia e sul mondo animale che ci circonda.

Turisti, hikers, amanti dell’Outdoor

(trekking, ma meglio!)

questo percorso permette di scoprire il Parco di Portofino sotto occhi totalmente diversi e attraverso vie meno note. Si scoprono curiosità e aneddoti del territorio ligure riuscendo a visitare due santuari che in molti non conoscono. Tutto questo in modo attivo, partecipando attivamente all’avventura! Un modo tutto nuovo per passare del tempo all’aria aperta unendo panorami spettacolari, sport e consapevolezza.

Quando? Le stagioni consigliate: tutte.

Per questo tipo di percorso ogni stagione nasconde una bellezza diversa e particolare:

Primavera:

la stagione della rinascita, l’aria si arricchisce di aromi e il paesaggio si colora di fiori. In questo periodo si può notare come la natura esca da un letargo di diversi mesi, osservare fioriture di una durata breve e vedere il gorgogliare dei fiumi ricchi di nuova acqua. (La mia stagione preferita per fare “trekking” a Portofino o sui sentieri del “monte”)

Primavera PortofinoEstate:

una stagione in cui le piogge sono ridotte e il caldo si fa torrido. La bella stagione per antonomasia può nascondere insidie per gli avventurieri come la siccità o il sole torrido, ma non preoccupatevi la nostra guida saprà spiegarvi come superare questi ostacoli.

Autunno:

cadono le foglie e si pensa che tutto volga al termine. Niente di più sbagliato. In questa stagione si può notare una ricca vita animale che si nasconde nel fitto tappete di foglie al suolo. Per non parlare della grande quantità di cibo che viene rilasciata dagli alberi in questo periodo… a buon intenditor poche parole.

Inverno:

una stagione in cui a molti non piace stare all’aria aperta a causa delle temperature. Facendo questo tipo di attività si può scoprire quanto invece faccia piacere l’aria fresca nei polmoni e nel frattempo notare i particolari che si manifestano timidamente pronti a una nuova rinascita. (leggi anche: “trekking and co, 5 attività per vivere la natura d’inverno”).

Ci vediamo sui sentieri! Trekking a Portofino, Outdoor Adventure, riconoscimento vegetazione. Per un motivo o l’altro sono sempre li!!

Autore: Nicola, laureato in Scienze Naturali // guida di Snorkeling // aspirante istruttore Survival

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *